News

null Comunicato stampa: Seminario Digitale terrestre 27 Novembre 2012 - Cerignola

28/11/2012
Al servizio del cittadino

Comunicato stampa: Seminario Digitale terrestre 27 Novembre 2012 - Cerignola

 
La disponibilità della Rai a risolvere i problemi legati alla ricezione del segnale digitale a Cerignola installando apparecchi in grado di monitorare la situazione e di risolvere i problemi è stata ribadita nel corso di un incontro  tenutosi nel comune dauno. All’incontro promosso e coordinato dal Presidente del Corecom Puglia Felice Blasi e moderato dall’assessore Rosario Spione   hanno partecipato i sindaci di Cerignola, Minervino Murge, Deliceto e Manfredonia , sindacati, antennisti, Ispettorato territoriale delle Comunicazioni, Associazioni dei Consumatori ed i vertici di Rai Way ha fatto il punto sulle criticità esistenti. Le problematiche esistenti sul territorio della capitanata manifestate dai Sindaci sono state attentamente valutate. Si è ribadito che da misurazioni effettuate sul campo Cerignola non registra particolari problemi di segnale se non quelli rivenienti dall’orientamento delle antenne. Nella zona di Manfredonia e Monte Sant’Angelo le problematiche sono state causate dall’effetto di propagazione legato alle elevate temperature estive. Rai way comunque sta pensando all’installazione di un nuovo impianto entro la primavera ad integrazione di quello di Monte S. Nicola al fine di risolvere tale circostanza. Per quello che riguarda l’area di Minervino, Raiway ha già previsto per la giornata del 28 novembre 2012 un monitoraggio del segnale in loco. Stessa cosa avverrà in breve tempo per il comune di Deliceto. Raiway proporrà inoltre nei comuni con maggiori problematiche, l’installazione delle postazioni di monitoraggio per verificare la ricezione del segnale e per registrare eventuali anomalie presenti sul territorio. La CNA (impiantisti) ha ribadito che gli operatori aderenti all’associazione, tutti adeguatamente formati, rilasciano sempre il certificato di conformità evidenziando il fatto che alcuni problemi sono causati dal segnale di alcune emittenti locali che trasmettono con potenza superiore e che interferiscono con i canali adiacenti. I disservizi non devono dunque essere addebitati agli antennisti che vivono con disagio questa situazione. Le problematiche del digitale poi, potrebbero aumentare dal prossimo anno quando verrà attivato LTE (Long Term Evolution) il nuovo standard di telefonia mobile cellulare. Importante come garanzia dell’utenza il ruolo dell’Ispettorato Territoriale delle Comunicazioni che si impegnerà nel continuare a monitorare il territorio alla ricerca di problematiche interferenziali che rendano deficitario il servizio. Il Corecom continuerà l’opera di coordinamento di tutti i soggetti interessati, ha ribadito il Presidente Blasi, che si è impegnato a tenere sotto controllo tutte le problematiche per affrontarle con la collaborazione di tutti.
 
Bari 28/11/2012